(Tratto dalla biografia di Patrick Kennedy – AllMusic)

I newyorchesi UNSANE hanno contribuito al lancio di un genere di noise rock meno studiato e più aggressivo, in grado di armonizzare la scum/art sturm und drang industriale di Foetus, The Swans, Einstürzende Neubauten e Sonic Youth con il linguaggio hardcore decisamente più schietto favorito da gruppi come i Sick of It All. Sviluppando i modelli per le band noise-metal che li avrebbero seguiti, gli UNSANE hanno compiuto un percorso straordinario nella musica underground, guadagnandosi un seguito fedele ed appassionato in tutto il mondo. In qualità di power trio, gli UNSANE hanno fatto affidamento sulla sezione ritmica pressante e martellante, sul fiero ululato delle Telecaster, e su voci distorte che a nulla assomigliano se non al grido di un uomo intrappolato nella metropolitana di New York.

Dopo aver fatto conoscenza al Sarah Lawrence College alla fine degli anni ’80, i componenti originali degli UNSANE — Chris Spencer (voce, chitarra), Peter Shore (basso), e Charlie Ondras (percussioni) — strisciano fuori dalla sala prove nel 1989 e cominciano ad esibirsi nei ritrovi più malfamati di New York. E’ stato in questi loculi dei club come il CBGB che la band ha sviluppato e perfezionato il suo sound distintivo e lo ha concretizzato con intensità e volume. Gli UNSANE attirano l’attenzione di molte piccole etichette indipendenti ed iniziano a pubblicare una serie di EP e singoli prima di registrare il loro omonimo album d’esordio con la Matador Records. Con la foto di un uomo che giace sui binari decapitato da un treno, la copertina dell’album ha saputo dare un tono al miscuglio di paura, ribollente aggressività e noise chaos incontrollato che vi è contenuto. Ma nel devastante maelstrom degli UNSANE c’erano slanci rock e melodie più che sufficienti per superare facilmente i loro più influenti colleghi del Lower East Side.

Nel 1992 l’impegnativo programma degli UNSANE viene abbreviato drasticamente dall’improvvisa morte per overdose di Charlie Ondras. L’ex batterista dei Foetus e degli Swans Vinnie Signorelli sale a bordo del treno in corsa nell’autunno dello stesso anno e la band inizia a lavorare al secondo album. Nel frattempo, la Matador aveva compilato e pubblicato una raccolta delle compilation e dei primi singoli degli UNSANE, appropriatamente intitolata Singles: 89-92. Per gli UNSANE era giunto forse il loro momento decisivo. L’anno seguente vede la band registrare il suo primo album per la Atlantic Records, Total Destruction, un’oscura e minacciosa raccolta di canzoni guidate dall’ipnotica batteria di Signorelli e dalla voce di Spencer spinta al limite. Seguono altri tour e la Matador pubblica la raccolta delle Peel Sessions quasi in concomitanza con Total Destruction.

Dopo essere stati scaricati dalla Atlantic nel 1994, gli UNSANE trovano un nuovo bassista in Dave Curran — che si era unito a loro in tournée lavorando al sound per la band — e una casa per il terzo album, Scattered, Smothered and Covered, nella label noise-rock indipendente Amphetamine Reptile Records. Pur mantenendo sound e volume caratteristici, l’album del 1995 ha mostrato un’apertura nell’approccio ritmico della band, con la maggior parte delle canzoni che abitano un pattern 4/4 più orientato al rock e garantiscono una sensazione più ampia e controllata all’album stesso. Scattered, Smothered and Covered contiene anche l’improbabile hit video MTV di “Scrape”, in cui una serie di incidenti in skateboard viene intervallata dalle riprese degli UNSANE che si esibiscono dal vivo. Costato appena 200 dollari, è stato ironicamente definito uno dei dieci video più divertenti di MTV.

La band va in tournée senza sosta e riesce ad assicurarsi un’apertura ad un concerto dei colossi del metal Slayer in uno dei loro tour headliner nordamericani. Poco dopo, il terzetto cambia nuovamente etichetta passando alla Relapse Records e comincia a costruire il suo album definitivo, intitolato ironicamente Occupational Hazard. Durante un tour promozionale in Europa, appena un mese prima dell’uscita del disco, Chris Spencer viene aggredito e quasi ucciso da alcuni teppisti dopo un concerto a Vienna, finisce in ospedale per emorragia interna e viene sottoposto a un intervento chirurgico. In seguito all’episodio, nel 2000 la band decide di prendersi una lunga pausa.

Riformatisi nel 2003, pubblicano un album di greatest hits, Lambhouse, seguito dal loro quinto album ufficiale, Blood Run, nel 2005, che però non riscuote lo stesso successo dei precedenti. Nel 2007 viene quindi alla luce il sesto disco, intitolato Visqueen, per la Ipecac Recordings di Mike Patton. Il 20 marzo 2012 esce il loro settimo album in studio, Wreck, pubblicato dall’iconica etichetta punk Alternative Tentacles. E nel 2017 gli UNSANE tornano a ruggire con Sterilize, che vede il gruppo lavorare con l’etichetta metal di Los Angeles, Southern Lord.

Gli UNSANE sono:
Chris Spencer: chitarra, voce
Dave Curran: basso, voce
Vincent Signorelli: batteria

UNSANE at MW2018 Castellina M.ma (pi, Italy)

13 agosto 2018, free admission

Unsane homepage